Le sei regole per vendere casa

Mettiamoci nei panni di chi compra, di chi sta ipotecando il proprio futuro per acquistare una casa, di che certezze oggi ha bisogno?

I sei punti che ogni proprietario che vende casa deve conoscere

1. Sicurezza nell’affare
Una delle componenti principali in una negoziazione è poter comprovare al potenziale acquirente l’assoluta sicurezza dell’affare, esibendo tutta la documentazione relativa all’immobile, che attesti la mancanza di trascrizioni e iscrizioni pregiudizievoli, l’assoluta regolarità catastale, l’assenza di abusi edilizi o opere non autorizzate.
I documenti attestanti tali informazioni sono:

  • la visura ipotecaria;
  • la visura catastale;
  • la planimetria catastale;
  • l’ultima planimetria autorizzata e depositata presso il municipio del comune ove è situato l’immobile;
  • il certificato di agibilità;
  • l’atto di provenienza.

2. Descrizione dettagliata delle caratteristiche dell’immobile e della localizzazione
Una componente principale durante una visita immobiliare, è saper descrivere dettagliatamente quelle che sono le caratteristiche della localizzazione e dell’immobile o come si dice in estimo le caratteristiche intrinseche ed estrinseche, vediamolo più nel dettaglio.
Quali sono i reali consumi dell’immobile, importante fornire l’APE (certificato di prestazione energetica), saperlo leggerlo e interpretarlo.
Conoscere quali potrebbero essere i piccoli interventi per efficientare l’immobile dal punto di vista energetico.
Conoscere i bonus che si potrebbero applicare quali ad esempio bonus facciate, bonus ristrutturazioni, bonus sismici ecc.
Conoscere le potenzialità edificatorie, gli aumenti potenziali di cubatura se esistenti ecc.
La possibilità di riattare l’immobile in caso questi sia un po’ datato con il relativo calcolo spannometrico dei costi.
Infine la cosa più semplice per un proprietario spiegare la zona i servizi e il vicinato.

3. Analisi dei costi connessi alla compravendita
Un aspetto fondamentale è comprendere e spiegare al potenziale acquirente quelli che sono i costi connessi alla compravendita, questi dipendono in parte dall’acquirente se intende usufruire delle agevolazioni prima casa o no (parliamo di soggetti privati), in grossa parte però dipendono molto dal venditore ed è quest’ultimo che deve fornire le indicazioni principali ad esempio cambia molto se il venditore è un soggetto iva o è un privato, dipende molto dalla rendita catastale dell’immobile, dato che può essere fornito dal proprietario che deve munirsi di una visura catastale, è in base a quest’ultima che si ricava il valore catastale, che fornirà la base di calcolo dell’imposta di registro.
Poi ci saranno dei costi che non dipendono dal proprietario che sono i costi per l’eventuale atto di mutuo.
L’importante per chi sta acquistando è ricevere da chi vende informazioni chiare in modo che egli possa elaborare o farsi elaborare un piano economico chiaro dei costi connessi alla compravendita

4. Il valore dell’immobile
Diamo per scontato che il valore dell’immobile in vendita sia corretto, una cosa basilare è poter fornire al potenziale acquirente una base comparativa chiara, attraverso una breve analisi del mercato della zona.
Sapere cosa è stato compravenduto in zona di recente e di similare è fondamentale, come pur sapere cosa attualmente offre il mercato è importante, può essere che il valore a cui si sta vendendo è ottimo, ma il cugino o il consulente di turno chiamato a supporto dell’acquirente smentisca questa realtà, è in questo caso importante saper giustificare la propria richiesta di prezzo e convincere il potenziale acquirente interessato.

5. Il corretto Piano Marketing
Perfetto, ora ci siamo preoccupati di produrre tutte le informazioni necessarie per poter proporre bene il nostro immobile, il punto è a chi lo proponiamo? I potenziali acquirenti sono li fuori, ma bisogna fargli sapere che stiamo vendendo e oltre a questo attirarli a vedere in Nostro immobile.
Prima di scegliere gli strumenti web da utilizzare su cui non mi soffermerò essendo che sono molteplici e ovviamente il privato può disporne di una piccola parte, come ad esempio un annuncio a pagamento in qualche portale specializzato, il punto è come pubblicare l’immobile.
Per valorizzare il più possibile l’immobile, dovrò realizzare delle foto accattivanti, possibilmente professionali, realizzare un tour virtuale dell’immobile a 360 gradi delle stanze e infine redigere una descrizione cercando di esaltare le proprietà e non semplicemente descrivere sommariamente i locali.

6. Conoscere il potenziale acquirente
Siamo arrivati alla fine, la domanda è: conosco il potenziale acquirente? Conosco le sue esigenze e sopratutto firmerei con chiunque un preliminare? La risposta alla prima domanda è NO perché lo sto vedendo per la prima volta, la risposta alla seconda domanda invece pone una serie di altre domande del tipo: se firmo un preliminare e poi non mi paga posso rescindere facilmente? Se mi dice che ha il mutuo e poi non lo ha ? Il classico detto tu dai cammello e io soldi sfortunatamente nel mondo immobiliare non esiste, esistono verifiche, negoziazioni, contratti e una miriade di cose da prevedere prima di arrivare davanti al notaio e sbagliare può costare caro.

Sei ancora convinto che un agente immobiliare professionista sia solo un costo?

    Argomento della richiesta di contatto

    ACCETTO | Dichiaro di aver letto e di accettare la politica di privacy ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679. ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali a fini promozionali e commerciali.

    La richiesta di informazioni è gratuita e non impegnativa. La tua email è protetta: Termini e Condizioni Privacy.